Bullet Journal,  Tutorial

10 Lettering Font che tutti possono disegnare

Tutorial step by step per scrivere in modo facilissimo sul tuo planner

Usare diversi font per il testo e i titoli del tuo bullet journal o planner, è un modo perfetto per decorarlo in modo semplice e funzionale. Con questo tutorial step by step vedremo 10 tipologie di font che tutti possono imparare a disegnare, anche se non siete particolarmente artistici o se non avete ancora imparato i segreti dell’handlettering: sono davvero facilissimi e alla portata di tutti.

Mescolando diversi tipi di font, avrete la sensazione che il vostro planner sia un luogo creativo, oltre che il centro della vostra produttività. E poi questi font facilissimi vi permetteranno di risparmiare un sacco di tempo, perchè vi aiuteranno a decorare le pagine del vostro bullet journal, senza cimentarvi in layout complicati.

10 lettering font: Tutorial step by step

Ecco quindi i 10 lettering font facilissimi, anche per i principianti: li imparerete in men che non si dica!

Falsa calligrafia

Questa tecnica è un ottimo modo per entrare nel mondo dell’handlettering per la prima volta. Anche se non ci avete mai provato prima, questo font falsa calligrafia può darvi lo stesso risultato di una scrittura “handlettering”, senza aver mai preso in mano una brush pen! E’ davvero facilissimo da ricreare e potete usare la penna che più preferite!

Io uso sempre le penne Micron, ormai lo sapete, sono indispensabili!

  • Scrivete la parola con il vostro corsivo migliore 
  • Disegnate una linea a fianco di ciascuna linea discendente (le linee discendente sono quelle che disegnate quando la mano fa un tratto dall’alto verso il basso)
  • E per finire, colorate l’interno: avrete così un’alternanza di tratti fini e spessi, proprio come nell’handlettering!

Scrittura con banner

I font con banner sono un ottimo modo per unire l’aspetto funzionale e decorativo sul vostro bullet journal! E non bisogna neanche saper disegnare per avere un risultato soddisfacente! In questo caso mi sono affidata alle penne Stabilo, perchè hanno un’ampia gamma di colori e la punta sottilissima è comoda e non trapassa il foglio.

  • Iniziate disegnando una linea (dritta o curva, come preferisci)
  • Disegnate dei triangoli (o dei quadrati) a partire dalla linea precedente: uno per ogni lettera della parola che volete scrivere. Io li disegno colorati
  • Inserite la lettera in ogni triangolo… e il gioco è fatto!

Macchina da scrivere

Questo tipo di font si chiama anche serif. In pratica serif indica quei piccoli trattini alle estremità di ciascuna lettera. E’ un tipo di font che dà autorità, quindi utilizzabile per i titoli, magari. Ovviamente, anche questo è facilissimo da realizzare.

  • Scrivete la parola che desiderate mantenendo le linee semplici e pulite, cercando di disegnare soprattutto linee dritte e di curvare poco le lettere
  • Aggiungi dei piccoli trattini alle estremità superiori e inferiori di ciascuna lettera e… Fatto!

Divisore corsivo

Adoro questo font perchè oltre ad essere semplicissimo, lo trovo anche molto femminile.

  • Iniziate partendo dal bordo della pagina e disegnate una linea curva, ondeggiante. Terminatela con una curva in salita se la vostra prima lettera inizia con un tratto alto (come la F) o curvando verso il basso se la vostra prima lettera inizia dal basso (come la M)
  • Più o meno a metà pagina, iniziate quindi a scrivere la vostra parola, con la calligrafia corsiva. Non staccate mai la mano dal foglio, mantenete un tratto continuo.
  • Alla fine della parola, proseguite con la vostra linea curva e ondeggiante fino a bordo pagina

Alto e snello

Questo è davvero il font più facile di tutti da realizzare. L’unico consiglio che posso darvi è quello di utilizzare un foglio con un griglia puntinata, per essere più precisi con le linee.

  • Disegna ogni lettera attentamente e cerca di mantenere le linee verticali belle lunghe (3 o 4 quadretti, per un impatto maggiore!). Cercate di mantenere allungate anche le lettere curve come la S
  • Consiglio: questo font è perfetto se combinato con un font corsivo!

Floreale

Questo font è molto decorativo e potete utilizzare la tecnica “floreale” applicandola sia ad un font stampatello che corsivo.

  • Con una matita, scrivete la parola con la vostra migliore calligrafia, facendo attenzione a mantenere le lettere un po’ distanti tra loro.
  •  Nell’angolo di ciascuna lettera disegnate piccoli fiori o foglie… non bisogna essere particolarmente artistici, anche il fiorellino più semplice farà la sua figura!
  • Colorate i fiorellini e poi tracciate con la penna le linee della parola

Ombreggiato

Anche questo font è semplicissimo e può aggiungere un tocco di colore alle pagine del vostro planner!

  • Iniziate scrivendo la parola con una calligrafia semplice, in stampatello
  • Aggiungete una linea a fianco di ciascuna linea discendente (proprio come nella falsa calligrafia)
  • Colorate!

Saltello

La tecnica del saltello diventerà facilissima con un po’ di pratica. E una volta che l’avrete fatta vostra, aggiungerete un tocco speciale non solo al vostro diario, ma anche a biglietti, firme, ecc. Anche in questo caso, vi consiglio di iniziare esercitandovi su un foglio di carta puntinata, per poter avere una guida da seguire.

  • Per prima cosa scegliete due linee sul vostro foglio: assicuratevi di alternare su queste linee la parte bassa delle vostre lettere (una volta la manterrete su una linea, e poi sull’altra)

Mix Maiuscolo/Minuscolo

Ecco un altro font d’impatto, soprattutto se userete due colori diversi per realizzarlo.

  • Per prima cosa scrivete con la matita le prime tre lettere della parola che starà sullo sfondo. Scrivetele in stampatello, usando linee alte e sottili. Assicuratevi di essere al centro della pagina
  • Con la gomma, cancellate la parte centrale delle lettere
  • Iniziando dal borso della pagina, tracciate una linea ondeggiante e, quando arrivate in corrispondenza della prima lettera in stampatello, iniziare a scrivere la vostra seconda parola, in corsivo. Scrivetela al centro, proprio dove avevate cancellato l’altra parola e concludete il tratto con una linea ondeggiante.
  • Ripassate con la penna i tratti a matita

Bicolore

Anche questo font è facilissimo e molto d’effetto. Per realizzarlo vi serviranno dei brush pen ad acqua, in modo da poter mixare i colori. Qui sotto vi consiglio alcune alternative che io utilizzo quotidianamente.

  • Iniziate scegliendo due colori simili che stiano bene insieme.
  • Scrivete con la matita la parola (credo che il corsivo risulti meglio in questo caso)
  • Ripassate la parte alta della parola con un colore e la parte bassa con l’altro.
  • Ora con un pennello con serbatoio ad acqua oppure con un pennarello blender, ripassate nel punto dove i due colori si uniscono… et voilà!

Spero in qualche modo di esservi stata utile!

how to draw lettering font for bullet journal

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

f6c6447c44cbc562271d2848bdb303cc56027d825a12434355
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra informativa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi