Planning,  Senza categoria

Come fare il Setup del tuo Planner…

…ed essere sicura di utilizzarlo!

Quante volte vi sarà capitato di comprare un nuovo planner, bellissimo, quello che desideravate da tantissimo tempo… e poi non sapete come utilizzarlo? A me capita quasi sempre! Mi faccio attirare dalle copertine, dagli inserti più o meno funzionali e poi? Non riesco mai ad organizzare il planner in modo che mi aiuti davvero nella vita quotidiana.

Ecco perchè oggi vi darò alcuni consigli su come fare il Setup del vostro planner, in modo che vi sia davvero utile e non lo abbandoniate in un cassetto dopo averlo sfogliato un paio di volte.

Spesso è facile sentire il peso di tutti gli impegni quotidiani, soprattutto se non abbiamo un sistema per organizzarli. Magari ci riempiamo la scrivania e la casa di post-it con liste della spesa e appuntamenti, ma quando dobbiamo ricordarci qualcosa, non sappiamo dove abbiamo messo quel piccolo foglietto giallo. Ecco perchè un planner ben organizzato ci viene sicuramente in aiuto.

Una volta scelto il planner che ci piace di più esteticamente o che si adatta meglio alle nostre esigenze, possiamo iniziare a personalizzarlo e tener traccia di qualsiasi cosa, per essere sicuri di portare a termine le cose più importanti. Vedrete che dopo non vi sentirete più in ansia davanti alla mole di impegni!

Inizia tutto dal Calendario

Ormai quasi tutte le agende contengono un calendario prestampato che ci aiuta a posizionare gli impegni nel momento giusto. Il calendario può essere annuale, mensile, settimanale e giornaliero.

Ma se per caso aveste optato per un planner fai-da-te o per un quaderno senza calendario, ecco che i Free Printable (ad esempio quelli che trovate qui sul sito) possono venire in aiuto. Clicca sulle immagini qui sotto per leggere l’articolo relativo a questi tutorial.

calendario free printable
tutorial calendario planner
tutorial calendario con Canva

Grazie al mio Planner so cosa fare e quando farlo.

Prepariamo l’attrezzatura

Dopo aver scelto il Planner e il relativo calendario, possiamo iniziare a personalizzarlo. Ovviamente la prima cosa che ci serve è una penna, magari anche qualche evidenziatore, ed in seguito anche i Free Printable e tutto l’occorrente per inserirli nell’agenda. Infine si passerà alla decorazione, con adesivi, clips e washi tape.

Crea il tuo sistema

Il prossimo passo è: decidere ciò di cui vorremmo tener traccia nel planner. Magari la cosa vi farà sorridere, ma potrebbe essere molto utile fare una prima lista che ci aiuti a decidere proprio le liste che vorremmo inserire nell’agenda!

Quando avrete fatto la vostra lista, dividete le varie voci in categorie: questi potrebbero essere i vostri divisori.

Di seguito vi scrivo un esempio di come potremmo strutturare questa lista, ma trovate un elenco molto più esaustivo in questo post.

30 liste per organizzare la vita
  • Calendario: per appuntamenti, eventi, compleanni, impegni dei figli, orario scolastico, vacanze, impegni di lavoro, ecc.
  • Finanze: entrate e uscite, bollette, shopping online, budget, wishlist
  • Casa e Famiglia: pulizie, compleanni e anniversari, informazioni per i bimbi, organizzazione dispensa e armadio dei vestiti, progetti di casa,
  • Obiettivi: to do list, progetti vari
  • Salute/Fitness: tracker degli esercizi, meal planner, lista della spesa, tracker del peso, tracker dell’umore, del ciclo mestruale e delle medicine.
  • Personale: lista del makeup, routine della mattina/sera, abitudini, libri da leggere, serie tv da guardare, attività in famiglia,
  • Lavoro: mappe concettuali,  entrate e uscite relative al lavoro, password, statistiche

Leggi anche: Bullet Journal 2019 Setup

Ora, dove dovremmo posizionare queste sezioni? Il mio consiglio è quello di seguire la logica: se sono liste che utilizzate spesso, io le metterei all’inizio del planner. Ad esempio una buona idea può essere quella di mettere il tracker degli obiettivi tra le prime pagine, come se fosse una sorta di motivazione. Successivamente io metterei tutti i vari tracker (quelli dell’umore, delle pulizie, dei libri e delle serie tv); poi inserirei la sezione riguardante la lista della spesa e il menù settimanale. Al centro inserirei il calendario e al fondo le liste con i compleanni, le finanze, le wishlist e le note. Tutto ciò che riguarda il lavoro, invece, lo terrei in un planner apposito.

Quindi, se voleste tenere quaderni separati per i differenti scopi (Calendario, Lavoro, Casa, per esempio), forse la soluzione giusta per voi è quella di un Midori, dove all’interno della stessa copertina potete inserire diversi quaderni.

Leggi anche: Come creare notebook per Midori

Obiettivi e To Do List

Come dicevo qualche riga più su, le to do list e gli obiettivi andrebbero posizionati all’inizio del Setup. Se il vostro planner non dovesse contenere delle pagine apposite per questo tipo di liste, potrete crearle voi stesse, stampando dei Free Printable, come ad esempio questo qui.

Una buona pratica potrebbe essere quella di scrivere una lista con gli impegni da fare in futuro, ma che ancora non hanno una data precisa. In questo modo sarete sicure di non dimenticare nulla!

Come usare la vista mensile

Non smetterò mai di ripetere quanto sia importante la visione mensile del planner, poichè darà una visione globale degli impegni futuri a medio termine.

Può essere utile per segnare i compleanni, le scadenze delle bollette e gli impegni più importanti, come ad esempio, le visite mediche. Tramite il “color coding” potremmo anche scrivere i vari impegni con colori diversi, in modo da dividerli per categorie.

Se volete approfondire l’argomento, leggete questo post.

Aggiungi ancora più dettagli all’interno della vista settimanale o giornaliera

Dopo la vista mensile, il vostro Setup dovrà avere la visione settimanale o giornaliera. Qui avrete molto più spazio per scrivere i vari appuntamenti e magari scrivere anche una lista delle cose da fare prima di un dato appuntamento. Se il vostro layout lo permette, potreste anche scrivere qualche riga di diario. C’è poi anche chi utilizza queste pagine per inserire alcuni tracker, come quello dell’acqua bevuta durante il giorno oppure il tracker dell’umore.

View this post on Instagram

Last week.

A post shared by Marissa Marks (@dogwoodpaperco) on

Assicuratevi poi di lasciare dello spazio per gli impegni dell’ultimo minuto e cancellate entro breve termine gli impegni già “scaduti”.

Adesso siete pronte a partire!

Dopo le varie visioni con il calendario, aggiungete anche le varie liste che vi possono interessare e… il Setup del vostro Planner è completo!

Certo, la nostra vità è spesso sottoposta a cambiamenti, dunque dovrete essere preparate a cambiare il Setup di conseguenza: potrebbe infatti capitare che certe liste non vi servano più o che ne dobbiate aggiungere di nuove. Oppure avrete così tanti impegni che la visione settimanale potrebbe non bastare più, e viceversa. Magari il planner stesso sarà diventato troppo grande o troppo piccolo per voi e sarà tutto da rifare.

Ricordate: un planner può iniziare e cambiare in qualsiasi momento, è questa la cosa bella!

Inizia una Planner Routine

Ora che il Setup del vostro planner è completato, potete iniziare ad utilizzarlo, non solo scrivendo impegni, ma anche occupandovi della decorazione. Il mio consiglio è quello di decorare l’intera settimana in anticipo, prendendovi un giorno fisso per farlo. E alla sera, ritagliatevi qualche minuto per organizzare gli impegni della giornata. Una volta preso il ritmo, non lascerete più il vostro planner inutilizzato in un cassetto!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

f6c6447c44cbc562271d2848bdb303cc56027d825a12434355
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra informativa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi